Emiliano Sciarra

Emiliano Sciarra (1971 - Oggi) è un ideatore di giochi italiano, nato a Civitavecchia (Roma).

La carriare di Emiliano, come creatore di giochi inizia molto precocemente. Già all'età di 12 Anni, inventava giochi di società e di enigmistica per amici e familiari. Nel 1988 pubblica per la Systems Editoriale il videogioco per Commodore 64: Ciuffy, uno sparatutto inserito nella collana "Software Club".

Appassionato di Fantacalcio, fonda nel 1990 la Lega Menti Sciolte.  Diventa arbitro del gioco di carte collezionabile Magic: The Gathering (di cui programma un software per le creazione dei mazzi). Nel 1998 fonda il Circolo Scacchistico Civitavecchiese “Luigi Valentini", sua grande passione. Ha infatti più volte affermato di considerare gli Scacchi il suo gioco preferito.

Si laurea (con lode) in Tecnologie Informatiche all'Università La Sapienza di Roma. Inizia a lavorare come analista e programmatore freelance per aziende ed esercizi commerciali del centro Italia, per poi dedicarsi alla creazione di giochi con impegno professionale.

Nel 2002 riesce a farsi notare nel panorama mondiale dei giochi da tavolo con l'ideazione di Bang! presso la dvGames. Seguito da diverse espansioni e nel 2011 dal gioco Samurai Sword.

Nel 2010 pubblica il saggio "L'Arte del Gioco" dove sostiene la tesi del gioco come una particolare forma d'arte.

Emiliano Sciarra suona la tastiera ed è autore anche di musiche di scena per spettacoli, fra cui la "Scacchiera Vivente" di Civitavecchia (1998 - 1999)